martedì 16 febbraio 2016

Noi ed il festival di Sanremo

A parte me (Massimiliano, il cuoco), che nel 2004 tentai la strada di Sanremolab (Accademia della canzone di Sanremo), con il pezzo"ed in te non c'è",
discutevamo in famiglia sui cantanti che in questi anni di attività, avevano pranzato o cenato nel nostro locale.
Per la verità, di artisti conosciuti a livello nazionale, veramente pochi, ma analizzando meglio, abbiamo notato che tra quei pochi ed il festival c'era percentuale cospicua di premi vinti.
Partiamo dai Timoria, che comprendono, dunque, la carriera di tutto il gruppo, ma anche di Renga e Pedrini da solisti.
I Timoria, vinsero il premio della critica nel 1991, tra le nuove proposte con il brano "L'uomo che ride", Francesco Renga vinse il premio della critica tra le nuove proposte con "Raccontami" nel 2001 e vinse da Big, il festival nel 2005 con Angelo.
Omar Pedrini vinse poi il premio speciale per il miglior testo nell'edizione 2004, con la canzone "Lavoro inutile".
Un altro artista che ha provato la nostra cucina, è stato Bobby Solo, in occasione di un concerto tenuto qui a Scanzorosciate, un evento promosso anche dalla Strada del Moscato di Scanzo e dei sapori scanzesi, della quale facciamo parte.
Il buon Bobby Solo, trionfò sul. palco dell'Ariston, in ben due occasioni con i brani "Se piangi se ridi" e "Zingara" (in coppia con Iva Zanicchi).
L'ultimo artista è il bergamasco Roby Facchinetti che cenò sul nostro tavolo tredici con amici, inutile dirlo, il brano con il quale vinse, è a tutt'oggi uno dei più belli della storia sanremese : "Uomini soli".
Come si suol dire : Pochi ma buoni :-))
Omar Pedrini e Francesco Renga nel nostro ristorante