mercoledì 14 ottobre 2020

Le canzoni del cuoco....del Ristorante Negrone

Di Massimiliano Lussana

Oltre alla cucina la mia grande passione è quella di scrivere e registrare le mie canzoni.
Ho deciso di raccogliere alcune di quelle scritte anni fa, in un album ora presente su spotifyqui e su tutte le principali piattaforme come YouTube music, Apple music ed altre... così per gioco :-)

giovedì 8 ottobre 2020

La storia del nostro risotto al sugo di cavallo e frutti di bosco

Di Massimiliano Lussana.

Sul finire degli anni'80 mio padre Alberico, aveva inserito in carta questo risotto con sugo di cavallo e mirtilli che però non faceva presa sul pubblico del ristorante.
Provò a modificarlo inserendo altri frutti di bosco come lamponi e more, ottenendo un gusto più morbido.
Il piatto comunque non era molto richiesto ed era ormai deciso a toglierlo alla prima ristampa del menù.
Un giorno venne a pranzo Gian Arturo Rota (in seguito sarebbe diventato curatore della guida Veronelli) che ordinò quel risotto e parlandone con mio padre, gli consigliò di insistere perché il piatto era buono ed aveva un gusto originale.
Morale della storia, quel risotto è diventato un classico del ristorante Negrone e...guai a toglierlo dal Menù.

martedì 29 settembre 2020

La nostra prima volta ...su una guida.

Della nostra prima volta su un'importante guida di livello nazionale lo venimmo a sapere sei mesi dopo l'uscita grazie ad una cara amica/cliente che purtroppo non c'è più.
Il locale era quello sito in via Piave, nel quale in caso di forti piogge, nella saletta più piccola a volte l'acqua filtrava dal soffitto e per andare al bagno bisognava uscire e farsi 20 metri a piedi.
Nella descrizione anche l'accenno al #moscatodiscanzo definito dal recensore "introvabile".

lunedì 28 settembre 2020

Grazie per questo Settembre del Moscato di Scanzo.

Grazie a tutti voi che siete venuti a trovarci e a gustare il nostro menù a tema durante tutto il mese...siete stati tantissimi e ci dispiace non aver potuto accettare tutte le prenotazioni.
Grazie ancora :-)

giovedì 24 settembre 2020

Il nostro semifreddo e la Toscana...quale nesso?

Di Massimiliano Lussana

In un post precedente, abbiamo spiegato come Ida ha cominciato a fare i dolci per il ristorante, in questo raccontiamo la nascita di uno dei nostri dessert più presenti, perché dopo decenni è sempre richiestissimo : il semifreddo al croccante.
Erano i primi anni '80 e per le ferie estive la scelta di Alberico e Ida cadde su San Vincenzo in Toscana .
Un appartamento che dava sulla spiaggia ma che fungeva anche da punto di partenza per le numerose gite nell'entroterra alla ricerca di cantine e ristoranti.
Ricordo la piacevole visita ad un amico di mio nonno e mio padre, il signor Albino Previtali, grande eroe della resistenza bergamasca presso l'azienda agricola "La Cipriana" di Castagneto Carducci , dove per la prima volta partecipai alla raccolta dei pomodori.
In una di quelle giornate toscane, i miei genitori decisero di andare ad assaggiare i piatti di quello che ancora oggi viene considerato un grande della cucina italiana: Fulvio Pierangelini, patron del ristorante Gambero rosso.
Devo dire che i miei genitori ebbero un bel coraggio a portare due bambini così piccoli in uno dei templi della cucina italiana, ma la fiducia fu ripagata perché io e mia sorella Erica stammo seduti e composti per tutto il pranzo.
Naturalmente a quell'età non potevo saper giudicare o capire più di tanto, ma la sensazione di trovarmi in un posto importante  la avvertivo guardandom in giro e osservando la cura e la bellezza che c'era nelle portate che arrivavano al tavolo.
Giunti al dessert Ida scelse il semifreddo al croccante.
Somigliava, per consistenza della crema, a quello che faceva lei in versione "amaretto" al nostro ristorante Negrone, una ricetta fornita da una storica cliente e amica,  la dottoressa Ziiani,  che purtroppo non c'è più.
Qui però il gusto risultava più equilibrato e delicato rispetto all'amaretto.
Al ritorno delle vacanze Ida si mise sotto per adattare la ricetta e renderla simile a quella del grande chef toscano.
Il risultato è che il semifreddo al croccante non si può togliere dalla carta da più di trent'anni.

Morale: "se vuoi copiare, copia dai migliori" 




martedì 1 settembre 2020

Il Settembre del Moscato di Scanzo...il nostro menù.

Ecco il nostro menù per il "Settembre del Moscato di Scanzo", prenotabile tutti gli weekend : il Venerdì e Sabato a cena, la Domenica a Pranzo.
Partiremo questo weekend con l' abbinamento del nostro menù con i vini di
Il Cipresso Azienda Agricola.
Per l'occasione questa sarà anche la nostra proposta per RistorantiBergamo.
Noi e tutti gli associati alla Festa del Moscato di Scanzo vi aspettiamo, per gli eventi e le degustazioni, potrete consultare l'elenco sui social e sul sito festadelmoscato.it
Per info e/o prenotazioni: 035661040

martedì 28 luglio 2020

Agosto a Negrone con il menù per Ristorantibergamo.com

Questo Agosto come già scritto, saremo aperti tutto il mese e troverete il menù per la nuova proposta di ristorantibergamo.com, il gruppo di Ristoranti bergamaschi del quale facciamo parte.
 il menù sarà con un prezzo fisso di 35 euro a persona e sarà  composto da un antipasto che vedrà tre assaggi a sorpresa tra quelli della nostra carta.
Il primo sarà molto estivo, gli spaghetti con battuta di zucchine e timo con pomodorini marinati.
Come secondo i Costelli alle erbe aromatiche: strisce di carne di cavallo cotti sulla brace e conditi con erbe aromatiche e la nostra salsa fatta in casa...accompagnati da patate al forno.
Dolce a scelta tra le proposte del giorno, vino e acqua compresi nel prezzo.
Vi aspettiamo :-)
Per info e/o prenotazioni : 035 66 10 40

ristorante negrone il cavallino scanzorosciate



martedì 21 luglio 2020

Agosto : saremo aperti tutto il mese

Ciao a tutti, quest'anno, se lo vorrete, potrete a venire a trovarci per tutto il mese di Agosto con gli orari consueti.
ristoranti scanzorosciate

venerdì 3 luglio 2020

Le foto della nostra fase2

Alcune foto scattate a noi da Alex Persico come contributo in un progetto più ampio voluto dal comune di Scanzorosciate e dal sindaco Davide Casati, al fine di immortalare la ripresa delle attività commerciali di Scanzo nella "fase 2" dell'emergenza Covid.
Grazie anche alla famiglia Poloni di Cartaorobica Poloni, che trovandosi da noi a cena al momento degli scatti, ha acconsentito a comparire in nostra compagnia :-)

sabato 20 giugno 2020

30-30-30- Ristorantibergamo.com ritorna e il ristorante Negrone c'è :-)

Dal 21 Giugno al 20 Luglio presso i ristoranti del nostro gruppo "RistorantiBergamo.com" è possibile prenotare il menù dell'iniziativa 30-30-30 Invita a cena...accetterà"
Saranno 30 giorni con menù a 30 euro per tutti gli under 30.
Il nostro menù comprenderà :
-Tagliatelle al sugo di cavallo

-Tagliata al Moscato di Scanzo
 accompagnata da patate al forno

-Caffè

Acqua e vino delle nostre colline, compresi.

ristorante negrone scanzo

martedì 16 giugno 2020

Ancora un po' di storia scanzese e nostra

Qui sotto vi mostriamo una doppia pagina dell' Eco di Bergamo del 21 Maggio 1983.
Potrete notare che sul nostro logo appare ancora la scritta "pizzeria" anche se già da un paio d'anni non fornivamo più quel prodotto, del resto ancora non c'erano le mail per spedire velocemente un file modificato (lo diciamo per i più giovani ) :-)
Noterete aziende di Moscato che ora hanno cambiato proprietà e ristoranti che non esistono più, tra i quali la Taverna, dei nostri parenti, la famiglia Marchesi, che portò negli anni '90 la prima e fino ad ora unica ,stella Michelin a Scanzorosciate.

ristorante negrone il cavallino

mercoledì 10 giugno 2020

Quando e perchè Ida cominciò a fare i dolci

Di Massimiliano Lussana

Erano i primissimi anni'80, già da qualche tempo c'era stata la famosa frase di Alberico :
"Da adesso non si fa più pizzeria, solo cucina", mettendo nel panico Ida che doveva comunicarlo ai clienti
(in un altro post descriveremo quella serata).
La ricerca su come completare il menù alla carta formato da piatti basati sul cavallo continuava con tanti esperimenti che venivano bene accolti dal pubblico che fino a poco prima era abituato a pensare alla carne di cavallo in forma di "carne salata".
In quel periodo ci aveva scoperti e si era affezionato alla nostra cucina un signore di Ponte Tresa (Varese) che periodicamente veniva a Bergamo, un giorno, quando la confidenza si era conclamata, si sentì di dire una cosa a Ida :
"Sa, io vengo qui a mangiare e mi trovo sempre bene, però un ristorante così, dovrebbe avere, al posto di questi dolci preconfezionati, almeno un dolce, anche uno solo fatto in casa".
Fu così, che incassata la critica costruttiva ed accettata la sfida, Ida , da zero cominciò a cercare ricette ed a vedere cosa proponevano i colleghi per poi trovare pian piano le cose che le venivano meglio e le macchine da acquistare per realizzare i dolci del ristorante.
Si va dalle prime crostate, alla torte all'ultima nata, la Mousse di Zabaione al Moscato che proponiamo nei periodi della festa del Moscato e dei sapori scanzesi e che ha ricevuto tante richieste proprio nella nostra casetta durante quei giorni, creando, inutile dirlo un super lavoro in più a Ida che non di rado ha dovuto prepararla durante la notte per farla trovare allo stand il giorno dopo.